La relazione di esperimento


Immagine:

couple on seine

Un altro modello di relazione “secondaria” è quello cosiddetto di esperimento, in cui la persona cambia completamente il tipo di partner con cui ha vissuto fino a quel momento i propri rapporti di coppia. L’obbiettivo è capire come la persona può sentirsi con un partner emotivamente diverso da quelli frequentati e dando spazio a lati della propria personalità fino a quel momento lasciati da parte.

Un esempio di questo modello di relazione è dato dagli “speed date”, in cui vengono concessi alcuni minuti per conoscere una persona dell’altro sesso, un potenziale partner, o dagli appuntamenti al buio combinati, ad esempio, dagli amici. Come anche la partecipazione a programmi televisivi in cui si vogliono formare delle coppie, o l’iscrizione a social network dedicati.

L’idea è di vedere “l’effetto che fa”, senza un modello preciso del partner che si sta cercando, purché non sia il solito. La molla è la curiosità di provare nuovi modi di stare in coppia, magari tornando a dedicarsi a vecchi hobbies per risvegliare il proprio lato fanciullesco o, perché no, quello di esploratore cercando un partner con il gusto dell’avventura. Per chi esce da una  relazione complicata questo modello è molto importante ed utile alla comprensione dello schema e dei criteri applicati nella scelta del partner fino a portare alla scoperta che esistono persone con cui stare bene in un rapporto di coppia.

Il rischio è invece quello di passare da un partner all’altro in nome della sperimentazione perdendo così i propri punti di riferimento nella scelta ed illudendo molte persone. Insomma, anche nel fare esperimenti il rispetto dei propri sentimenti e di quelli degli altri deve essere al primo posto, non è un andare “a tentativi”, una prova finché non si trova la persona giusta. È piuttosto una conoscenza di se stessi dopo uno o più rapporti di coppia chiusi perché insoddisfacenti o motivo di sofferenze, un mettersi in gioco in modo diverso con la volontà di cambiare schema. Una relazione d’esperimento camuffata è quella che vive chi, lasciato dopo una relazione durata molti anni magari alle soglie del matrimonio, per la delusione dichiara di volere solo rapporti poco duraturi e con molte persone senza impegnarsi. In realtà questo comportamento è una specie di vendetta su partner che non c’entrano affatto perché il desiderio di chi lo propone è quello di una relazione duratura e matrimonio.

Questo modo di fare non è un’evoluzione della personalità o la ricerca di una relazione d’esperimento, in casi simili la persona, prima di cercare nuovi rapporti di coppia, deve fare pace con se stesso comprendendo ciò che è successo nella storia con l’ex, anche rivolgendosi ad un’ esperta, in modo da capire che relazione e di conseguenza quale tipo di partner è quello giusto. La relazione d’esperimento può diventare da modello secondario a principale evolvendosi in un rapporto di coppia fra quelli visti in precedenza quando in entrambi i partner scocca la scintilla per l’altro oppure chiudersi in modo comunque indolore come un esperimento che non ha dato i risultati sperati lasciando un bel ricordo del partner e della storia vissuta insieme.

L'autore

Maria Cristina Bellini
EcletticamenteAuthor

Maria Cristina Bellini

sono Coach e Trainer di PNL, interpreto l 'I Ching e l'Oroscopo perché vedere star bene chi mi si af-fida mi rende felice.

Questo significa studio ed appl...

Taggato con: ,
Pubblicato in relazioni
0 commenti su “La relazione di esperimento
1 Pings/Trackbacks per "La relazione di esperimento"
  1. [...] La relazione di esperimento [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Argomenti

Ultimi Articoli

Archivio

Autori

Siti Amici

Smetti di fare errori con il tuo partner! Leggi il nostro ebook
close [x] show later [x]
i nostri autori Mirko Galassi Maria Cristina Bellini Raffaele Ciruolo Massimo Taramasco Laura Pagano anis Marco De Fortunati Giuseppe Arena Claudia Murru Giancarlo Sali Daniela Massari Roberto Consalvo Alessandro Ferrari Piero Patuelli Armando Corsini Andrea Miotto